Villaggi turistici sul lago di Garda

Sono sempre più numerose le persone che, per le loro vacanze, scelgono un villaggio turistico sul lago di Garda e in questo breve articolo proveremo a spiegarne le ragioni per andare, poi, alla scoperta del Camping Eden di San Felice del Benaco. Seguiteci!


Pubblicato il 12 Giugno 2019

Villaggio turistico sul lago di Garda: perché scegliere tale struttura ricettiva

Sono tantissime le ragioni che spingono sempre più persone ad optare per un villaggio turistico quando pianificano una vacanza. Possiamo annoverare fra le altre:

- il relax che questa soluzione offre
- le attività offerte
- l’intrattenimento
- la natura in cui è solitamente immerso
- il comfort
- la possibilità di scoprire i dintorni
- il silenzio e la privacy
- i prezzi competitivi e la possibilità di usufruire di promozioni speciali

Desiderate svegliarvi al mattino con il cinguettio degli uccellini e i raggi del sole che entrano dalle finestre? Amate passare il dopocena in veranda respirando l’aria fresca della notte? Volete sentirvi come a casa, senza dover accendere però un mutuo per potervi permettere alcuni giorni di meritato relax? Allora i villaggi turistici sono proprio ciò che fa per voi. Provare per credere!



Villaggio turistico sul lago di Garda: una città nella città

Il Villaggio turistico Camping Eden è come una piccola città, in cui potrete trovare davvero di tutto: dal market aperto tutta la stagione e rifornito di  prodotti freschi - pane, carne, frutta e verdura, giornali e prodotti particolari - al ristorante con una bellissima terrazza panoramica, aperto tutta la stagione, con piatti da asporto su tutto il menù con l’uso di prodotti freschissimi e genuini provenienti dal territorio, dalla pizzeria aperta tutta la stagione al bar anch’esso aperto tutta la stagione in cui gustare drink, aperitivi, gelati, happy hour.
Per quanto riguarda le unità abitative, avrete solo l’imbarazzo della scelta. Potrete optare per una delle seguenti soluzioni:
  • piazzole su terrazze o delimitate da siepi per la vostra privacy
  • case mobili completamente accessoriate
  • chalet in muratura perfettamente arredati e curati
Abbiamo pensato proprio a tutti: dai single alle famiglie numerose, dalle coppie ai gruppi di amici. Provate a dare un’occhiata alla gallery presente nel nostro sito!



Villaggio turistico sul lago di Garda: è qui la festa?

E per quanto riguarda il divertimento? Il villaggio turistico sul lago di Garda Camping Eden mette a vostra completa disposizione piscine di acqua dolce con diverse profondità, adatte quindi sia per i bambini sia per gli adulti, tennis e calcetto su erba sintetica, campo polivalente, ping pong, parco giochi, sala giochi e sala TV. Abbiamo studiato tutto nel minimo dettaglio affinché, una volta giunti qui, la vostra occupazione principale sia...rilassarvi! A tutto il resto pensiamo noi! Volete finalmente leggere quel best seller che da mesi campeggia - è proprio il caso di dirlo! - sul vostro comodino sia per mancanza di tempo, sia perché i bimbi reclamano sempre la vostra attenzione? Preferite, invece, farvi un bel pisolino all’ombra, magari su un’amaca, proprio come il disneyano Paperino? Non vedete l’ora di staccarvi per qualche giorno dai fornelli? Ebbene, cominciate fin da ora a sognare, perché questo è proprio ciò che un villaggio turistico sul lago di Garda come il Camping Eden ha in serbo per voi!


Villaggio turistico sul lago di Garda: alla scoperta di un paradiso

Il Camping Eden sorge nel comune di San Felice del Benaco, sulla sponda occidentale del lago di Garda, a circa 35 km da Brescia. Quale opportunità migliore per andare alla scoperta delle valli, dei monti e dei laghi che caratterizzano questo piccolo angolo di Paradiso?
Se siete amanti delle moto, ma anche se provate particolarmente piacere a guidare l’automobile in presenza di molte curve, questa zona sarà il vostro piccolo lunapark personale! Vi raccomandiamo ovviamente prudenza, per la vostra e l’altrui incolumità, ma vi assicuriamo divertimento su strade tortuose che amerete tantissimo e che non vedrete l’ora di ripercorrere!
Innestate la prima - ma cambiate marcia, non è letterale il significato della frase del brano di Ligabue “tutti vogliono viaggiare in prima”! - e partiamo! Oggi vi proponiamo la Strada della Forra - SP 38, definita da Winston Churchill “l’ottava meraviglia del mondo”. Inizia a Campione del Garda e in soli 6 km racchiude uno strabiliante itinerario fatto di gallerie, tornanti, curve, rocce sporgenti, cascatelle, per poi terminare a Tremosine, con un panorama che vi mozzerà il fiato (a meno che non percorriate in bicicletta quella che è definita unanimemente la più bella strada del lago di Garda, nel qual caso il fiato l’avrete già perso prima!). La Strada della Forra fu realizzata nel 1913 dopo lavori durati ben 10 anni, e la motivazione principale di tale lunga durata consiste nel fatto che si voleva rispettare l’ambiente circostante. Non vogliamo aggiungere altro per non rovinarvi la sorpresa: vi diciamo soltanto che vi sembrerà di entrare nel cuore della montagna!



Villaggio turistico sul lago di Garda: vacanza anche culturale!

Il Camping Eden si trova a circa una decina di km di distanza da une delle più celebri località turistiche del lago di Garda: Gardone Riviera. Il comune è noto, soprattutto, per quella che comunemente viene considerata la casa del poeta d’Annunzio, il Vittoriale degli italiani. In realtà quest’ultimo è un vero e proprio complesso di edifici - tra cui la casa del poeta appunto - vie, piazze, giardini, corsi d’acqua. Vi è presente anche un teatro all’aperto! In una lettera del febbraio 1921 d’Annunzio scrisse alla moglie Maria: «Ho trovato qui sul Garda una vecchia villa appartenuta al defunto dottor Thode. È piena di bei libri... Il giardino è dolce, con le sue pergole e le sue terrazze in declivio. E la luce calda mi fa sospirare verso quella di Roma. Rimarrò qui qualche mese, per licenziare finalmente il Notturno». Quindi, a quanto pare, l’idea del poeta era quella di soggiornare in questo luogo solo per lo stretto tempo necessario a concludere il suo ultimo romanzo - il Notturno, appunto - mentre oggi sappiamo bene che Gardone divenne la sua ultima residenza, dove morì il primo marzo 1938.
Volete essere tra le oltre 210.000 persone che ogni anno visitano il complesso?